Ottobre 4, 2022

BellunoToday Magazine

Drink & food, Enogastronomia, Eventi

Festival di Segusino. Marco Paolini, Fulvio Ervas e Antonio Padovan

3 min read

TEATRO / Sabato 26 giugno la seconda edizione del Festival di Segusino diretto da Mirko Artuso inaugura con Marco Paolini e il suo Fén

CINEMA / Domenica 27 giugno serata dedicata a cinema e narrazione con lo scrittore Fulvio Ervas e il regista Antonio Padovan

Segusino (TV), 10 giugno 2021- Sabato 26 giugno a Stramare – pittoresca frazione del comune di Segusino (TV) – aprirà ufficialmente la seconda edizione di La giusta distanza, il Festival di teatro, musica, cinema e incontri, ideato e diretto da Mirko Artuso.

Il primo appuntamento della giornata sarà alle ore 17:00 con le visite guidate a cura di Mariano Lio, grande esperto del territorio, cultore e studioso di storia locale, che accompagnerà il pubblico in un’escursione guidata fra prodotti caseari tradizionali, costruzioni e manufatti, riti e superstizioni, consuetudini e sapienza antica, religiosità e racconti di vita familiare.

A seguire, alle ore 19:00, atteso ospite della prima serata sarà Marco Paolini con il suo Fén – progetto nato nel 2013 in occasione della Biennale d’Arte di Venezia – che troverà in occasione del Festival una nuova forma dando vita a un’azione per la cura e lo sfalcio dei prati abbandonati, che porterà alla realizzazione di una serie di “mede” ( i covoni di fieno): iniziative spontanee su campi, terreni incolti, prati di campagna e di città, coinvolgendo tutto il territorio.
In occasione della sera del 26, inoltre, Paolini porterà in scena una serie di racconti, storie e pensieri dedicati a uomini di scienza e uomini di fatica, al lavoro manuale al tempo del digitale, storie messe in fila per formare un sillabario, mentre al pubblico verrà chiesto di contribuire alla costruzione dell’opera portando un mazzetto di fieno legato con lo spago e con un cartellino indicante il luogo di provenienza, da inserire nel covone.
Lungo tutto il periodo di Festival, che coincide con il periodo della fienagione, questi mucchi di fieno in piedi saranno un impegno a prendersi cura del paesaggio, un segno visibile di manutenzione e un’occasione di incontro.

Al termine dello spettacolo, prima della cena a cura dello chef Maurizio Baratto del Teatro del Pane con la collaborazione delle osterie e dei produttori locali, il Festival festeggerà l’apertura della sua seconda edizione, con uno speciale momento di brindisi a cura di uno dei partner principali della manifestazione Bortolin Angelo Spumanti che sarà presente con i suoi Valdobbiadene DOCG Brut ed Extra Dry: un momento importante per ribadire il profondo legame culturale tra il Festival di Segusino e il proprio territorio.

Il primo fine settimana di Festival proseguirà domenica 27 con una giornata interamente dedicata alla settima arte.
Alle 19:00 l’incontro Speranza di origine controllata vedrà insieme lo scrittore Fulvio Ervas e il regista e sceneggiatore Antonio Padovan – rispettivamente autore del romanzo e regista del film Finché c’è prosecco c’è speranza – moderati da Michela Canova di No Plastic Girls. Gli autori parleranno di speranza, di cinema, di scrittura, di questo tempo “balordo” che stiamo vivendo, e proveranno, stimolati da Michela Canova e con l’aiuto del pubblico, a scrivere l’idea per un film in una sera: se gli amici seduti intorno al tavolo hanno sete di storie bisogna accontentarli.

Al termine dell’incontro sarà il momento della cena, sempre a cura dello chef Maurizio Baratto e dello staff del Teatro del Pane, mentre, subito dopo, alle 21:30, la serata proseguirà con la proiezione del film di Antonio Padovan ll Grande Passo con Giuseppe Battiston e Stefano Fresi, “un film di antieroi comici che con generosità elogia i sognatori”.


Posti limitati, prenotazione obbligatoria
Per info, costo spettacolo+degustazione e prenotazioni
prenotazioni@teatrodelpane.it
3803842008 anche via WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.